Laboratorio di Danza

Metodologia

Le attività di danza in questo progetto saranno conformi la metodologia ideata e sviluppata dal M° Vincenzo Persi di Teatro Pedagogico Sociale: esse non saranno incentrate sulla perfezione tecnica dell’esecuzione ma concorreranno a risvegliare il mondo emotivo dei partecipanti.
La scoperta della potenzialità espressiva del proprio corpo favorirà la comunicazione e la capacità di esprimersi insieme creando sì armonia nella coreografia, ma mettendo al centro un tema di rilevanza sociale quale il fenomeno dei NEET.

La danza sarà uno strumento finalizzato primariamente all'educazione della persona: da una parte l’acquisizione della consapevolezza del proprio corpo facilita il riconoscimento dei propri limiti, abitua al rispetto delle differenze e all’esistenza di ruoli e di regole; dall’altra parte la potenza espressiva dell’arte ci permetterà di ragionare sul tema centrale del progetto dei NEET.

target

Obiettivi Trasversali

- Imparare a lavorare in gruppo rispettandosi a vicenda
- Favorire la capacità di esprimersi insieme
- Sviluppare l’elemento essenziale della conoscenza: la curiosità
- Rispettare la diversità come punto di forza della società
- Comprendere che tutti possiedono elementi positivi da potenziare

target

Obiettivi Specifici

- Garantire agli alunni l’acquisizione o il potenziamento di strumenti comunicativi artistici di base
- Guidare alla conoscenza della propria fisicità
- Favorire lo sviluppo della comunicazione corporea
- Educare all’armonia dei movimenti
- Utilizzare la tecnica della danza come supporto della comunicazione di un messaggio e non come gabbia dell’espressione


pianostudio

Percorso

Il percorso di danza sarà articolato in tre moduli: rudimenti di danza contemporanea e modern; danza contact ed improvvisazione. Gli aderenti al corso dovranno partecipare a tutti e tre i moduli da 63 ore ciascuno, per un numero di 189 ore complessive.
La verifica e valutazione del progetto si baserà su sull’osservazione delle competenze motorie dei partecipanti, sull’osservazione della loro capacità di lavorare in gruppo e di collaborare (nel rispetto delle singole individualità), sul loro grado di comprensione e di maturazione rispetto al fenomeno dei NEET.

strumenti_2

Strumenti e attrezzature

- Dimensioni dell’aula adeguate allo svolgimento dell’attività di danza
- Specchi
- Stereo
- Amplificazione

IL DOCENTE

Vincenzo Persi: Ballerino, performe, coreografo e direttore artistico di GKO COMPANY Compagnia di Spettacolo di Teatro Pedagogico Sociale e di MAGAZZINO CENTRO STUDI D'ARTE, Scuola di Formazione artistica.

Hai bisogno di informazioni sui corsi e sui laboratori in partenza?
Compila il form con i tuoi dati.